Seleziona una pagina

Welcome In è un progetto di mediazione interculturale realizzato in Irpinia con gli studenti italiani e stranieri dell’Istituto Comprensivo Statale “G. Dorso” di Mercogliano.

Attraverso un percorso in più fasi si è andati alla scoperta di un territorio che per alcuni rappresenta il luogo d’origine e per altri quello di arrivo, cercando nella storia e nella bellezza occasioni di dialogo, confronto e conoscenza.

Insieme si sono vissuti momenti di esplorazione e scambio reciproco, insieme si è avuta l’opportunità di raccontare le proprie esperienze e insieme si è arrivati alla realizzazione di un prodotto finale che testimonia a tutti l’attività svolta.

Grazie al coinvolgimento attivo delle classi e all’utilizzo di strumenti alla portata di ognuno, i ragazzi – di età compresa tra 11 e 17 anni – hanno ritrovato nella conoscenza del patrimonio numerosi elementi di trasversalità, vivendo una opportunità concreta di dialogo attraverso la cultura, verso una reciproca accoglienza e integrazione.

 

 


 

le fasi del progetto

 

Il progetto si è sviluppato in tre fasi, a partire da un educational tour che ha toccato in più tappe i siti culturali maggiormente rappresentativi del territorio: il Borgo Medievale di Capocastello con l’Antiquarium e le Chiese della SS. Concezione e di San Pietro, il Palazzo Abbaziale di Loreto con la Biblioteca Statale di Montevergine, il Museo Irpino di Avellino ed infine l’anfiteatro romano di Avella.

Welcome-in-educational-tour-irpinia-mediateur

 

Si è proseguito con un’attività laboratoriale, durante la quale gli studenti sono stati aiutati a raccontare la propria esperienza, a descrivere i luoghi visitati e le emozioni suscitate da visite e uscite di gruppo.

Gli alunni hanno imparato a descrivere i luoghi, a raccontare le proprie esperienze di visita, a commentarle con strumenti diversi e descriverne le emozioni.
Per raccontare la propria esperienza i ragazzi hanno scritto testi, scattato foto e registrato i propri commenti in viva voce.
Tutti i testi prodotti sono stati da loro tradotti e trascritti anche in lingua inglese.

 

Welcome.in-laboratorio-narrativo-mediateur

Infine, tutti sono diventati protagonisti di un esperimento informatico che li ha visti realizzare le proprie mappe personalizzate completamente online, con la descrizione dei principali siti culturali visitati e con tanto di georeferenziazione e consultazione interattiva.
Ogni tappa dei tour è stata mappata e descritta dagli alunni, per poi essere riportata all’interno di un sistema di georeferenziazione agganciato a Google Maps, con tanto di itinerari colorati, icone, tags, pin e georeferenziazioni.

Il risultato finale è stata la creazione di un vero e proprio itinerario tematico, pensato e realizzato dagli studenti sotto forma di un diario di bordo, dove si ritrovano ricordi e dettagli della propria esperienza.

Una particolare “guida del territorio” aperta e consultabile da tutti, una nuova forma di narrazione partecipata dei luoghi, dedicata a conoscere da vicino il territorio dove ognuno di noi vive, per scelta o per destino, con particolare attenzione ai “nuovi cittadini”, ai quali il progetto ha riservato un sincero Welcome in!

Welcome-in-mapping-geotagging-mediateur

 

TUTTO IL PROGETTO È VISIBILE ONLINE, PRONTO PER ESSERE CLICCATO, LETTO E ASCOLTATO!


Altre esperienze di mediazione culturale realizzate da Mediateur quest’anno le trovi qui e qui