Seleziona una pagina

Nuovo progetto per la rete “Salerno Musei”, dedicato a sviluppare una strategia digitale integrata per rafforzare la qualità dell’offerta culturale in città.


Negli ultimi anni solo una piccola parte dei musei italiani è riuscita a comprendere in pieno l’importanza della trasformazione digitale e l’entità del fenomeno digital nel proprio lavoro quotidiano di relazione con i visitatori.

Mentre molti grandi musei sono stati in grado di interpretarne rapidamente la transizione in atto, i musei locali, un po’ per ristrettezze finanziarie, un po’ per un generale scetticismo, si sono dimostrati poco abili nell’adattarsi attivamente a questi cambiamenti tuttora in atto. Sebbene il lungo periodo della pandemia sia riuscito a sensibilizzare tutte le istituzioni museali sulla necessità di dotarsi di una valida strategia in tal senso, la maggior parte di esse non è ancora riuscita ad adeguarsi totalmente ai cambiamenti portati da questa rivoluzione.

Anche i musei salernitani, come gran parte delle piccole e medie organizzazioni locali, hanno considerato le proprie politiche di sviluppo digitale in una logica di progetti una tantum e con orizzonti a breve termine, senza riuscire a sfruttare in pieno le potenzialità dei nuovi linguaggi e la disponibilità di nuovi strumenti e soluzioni tecnologiche.

A partire da questa constatazione siamo stati chiamati dal Comune di Salerno per affiancare i musei cittadini nell’elaborazione di un piano strategico che potesse consentire ai singoli istituti culturali di adottare un modello compiuto di comunicazione digitale e di potenziare l’attività di promozione, valorizzazione e conoscenza del proprio patrimonio.

Obiettivo della nostra attività è stato quello di supportare i quindici musei della rete salernitana a pensare e agire in maniera più consapevole e organica nella valorizzazione del proprio patrimonio e nel rapporto con il pubblico attraverso le nuove tecnologie.  

Il progetto ha visto il coinvolgimento attivo dei musei, che in maniera collegiale e collaborativa hanno contribuito a elaborare un piano di marketing digitale strategico e operativo per gli anni a venire.

Il lavoro si è articolato in tre fasi:

  1. Elaborazione della strategia
  2. Progetto dei contenuti
  3. Pianificazione e applicazione della strategia

Si è trattato di lavoro complesso, che è partito dalla realizzazione di un’analisi dettagliata della situazione attuale, per arrivare alla redazione di specifiche linee guida per la comunicazione digitale, alla produzione di una molteplice serie di contenuti e, infine, a una prima ipotesi di declinazione della strategia su diversi canali.

L’applicazione pratica del progetto interesserà presto una piattaforma web, un sistema diffuso di Codici QR e i futuri social network della rete museale.

Attraverso il lavoro di analisi, progettazione e pianificazione, i vari musei coinvolti sono stati stimolati soprattutto a fare un salto di qualità nel proprio approccio al digitale, pensando a investire anno dopo anno per lo sviluppo in chiave digital della propria offerta culturale. Ciò deve comportare innanzitutto una trasformazione organizzativa, introducendo mano a mano nuovi processi, competenze e modi di lavorare che dovranno interessare ogni componente dello staff del museo, oltre al direttore e agli addetti alla comunicazione.

Con il progetto “Strategia digitale per i musei di Salerno” il Comune di Salerno ha inteso rafforzare l’offerta museale locale con un’azione integrata che consentirà di consolidare il percorso di co-progettazione della rete “Salerno musei” e aumentare la consapevolezza del valore del patrimonio museale locale da parte della cittadinanza.